Eataly chiude in rosso: perdita di 17 milioni nel 2018

Nel 2018 la catena ha registrato ricavi per 532 milioni e una perdita di 17 milioni. Slitta lo sbarco in Borsa e si cerca un un nuovo socio, magari cinese

Niente quotazione in Borsa e ricerca di un nuovo socio che porti soldi. Eataly, gruppo fondato da Oscar Farinetti, ha chiuso il 2018 in perdita nonostante la crescita del giro d’affari. Un rosso da 17,1 milioni di euro che portano dure conseguenze: slitta lo sbarco in Borsa e comincia la ricerca di un socio, magari cinese, che metta i soldi.

La scoperta è stata fatta da Mf-Milanofinanza. Come riporta La Verità, il nuovo socio potrebbe essere Jack Ma del colosso dell’ecommerce Alibaba oppure un fondo immobiliare cinese che da tempo si evoca per Fico Eatalyworld, parco tematico dedicato alla gastronomia. All’orizzonte si fa quindi sempre più concreta la possibilità di cessione di parte del capitale a un socio di preferenza cinese.

Nei conti non brillanti dell’ultimo esercizio, ci sono poi alcune particolarità: sale l’indebitamento verso le banche a 96,3 milioni; i debiti verso i fornitori rimangono cospicui; sono stati fatti ammortamenti consistenti (26 milioni, più 5 rispetto all’anno scorso) e i costi sono lievitati a 545 milioni con una redditività in calo. E intanto continua la strategia di espansione in tutto il mondo.

Eataly chiude in rosso: perdita di 17 milioni nel 2018

Eataly chiude in rosso: perdita di 17 milioni nel 2018

Source: il giornale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *