CCNL ACCONCIATURA ESTETICA

Studiopaghe@studiocerfogli.it/ Novembre 23, 2022/ Circolari, DALLO STUDIO/ 0 comments

Rinnovo del c.c.n.l.

CNA-Unione benessere e sanità, Confartigianato Benessere-Acconciatori, Confartigianato Benessere-Estetica, Casartigiani, Claai-Federnas-Unamen con Filcams-Cgil, Fsascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno sottoscritto l’ipotesi d’accordo che rinnova il CCNL, le modifiche saranno attive con decorrenza 01/01/2023 .

Di seguito una sintesi dei principali cambiamenti apportati al CCNL ACCONCIATURA ESTETICA

Una tantum

Prevista per i soli lavoratori in forza al 10 ottobre 2022, spetta un importo forfettario una tantum nella misura di € 246,00, suddivisibile in quote mensili, o frazioni, in relazione alla durata del rapporto nel periodo interessato (*).

L’una tantum viene erogata in 3 rate:

– € 100,00 con la retribuzione di novembre 2022;

– € 100,00 con la retribuzione di dicembre 2022;

– € 46,00 con la retribuzione di marzo 2023.

Agli apprendisti in forza al 10 ottobre 2022 l’una tantum viene corrisposta nella misura del 70%, con le medesime decorrenze sopra stabilite.

Per espressa previsione l’una tantum è comprensiva degli istituti di retribuzione diretta ed indiretta, legali o contrattuali ed è esclusa dalla base di calcolo del t.f.r.

Come da prassi gli importi eventualmente già corrisposti a titolo di futuri miglioramenti contrattuali vanno considerati a tutti gli effetti anticipazioni degli importi di una tantum e pertanto dovranno essere detratti dalla stessa fino a concorrenza, pertanto tali importi cessano di essere corrisposti con la retribuzione di ottobre 2022.

L’importo dell’una tantum, che dovrà essere riconosciuto al lavoratore anche in caso di dimissioni o licenziamento, sarà ridotto proporzionalmente nei casi di servizio militare, assenza facoltativa post-partum, part-time e sospensioni dal lavoro concordate.

———-

(*) Non avendo le Parti stipulanti specificato il periodo interessato si ritiene coerente 01.06.2016 al 31.21.2021 e 01.01.2022 al 30.09.2022.

Minimi tabellari

L’accordo stabilisce un aumento sul 3° livello pari a € 100,00 da riparametrare sugli altri livelli, così suddiviso:

– € 70,00 con la retribuzione di ottobre 2022;

– € 30,00 con la retribuzione di febbraio 2023.

TABELLA QUALIFICATI DECORRENZA 01/10/2022

LivelloMinimoTotale
11.476,821.476,82
21.349,101.349,10
31.279,001.279,00
41.205,901.205,90

TABELLA QUALIFICATI DECORRENZA 01/02/2023

LivelloMinimoTotale
11.511,461.511,46
21.380,741.380,74
31.309,001.309,00
41.234,191.234,19

Da attenzionare anche le modifiche apportate ai seguenti istituti per i quali si rimanda alla lettura del testo integrale in calce:

  • Contratto a termine
  • Aspettative
  • Bilateralità
  • Maternità
  • Congedi per violenza di genere

——

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*